Unibz: come creare e gestire la straordinarietà

Unibz: come creare e gestire la straordinarietà

Lun, 11/12/2017 - 17:08
Posted in:

Il workshop Outliers si svolge venerdì 15 dicembre e sabato 16 dicembre alla Libera Università di Bolzano.

BOLZANO «Solitamente l’eccezione alla regola non è oggetto di ricerca, ma ci si indirizza sempre verso le realtà intermedie», spiega il prof. Christian Lechner della Facoltà di Economia. «Con il nostro workshop sugli Outliers - vale a dire quei casi che costituiscono l’eccezione - vorremmo studiare la particolarità di alcune imprese straordinarie». Nei workshop del 15 e 16 dicembre verranno presentati diversi casi di studio.

Venerdì 15 dicembre e sabato 16 dicembre la tematica centrale sarà la ricerca sulle asimmetrie negli sviluppi del mercato. Un esempio è il marchio di moda Patrizia Pepe, che ha iniziato con tute da jogging a buon mercato ed è oggi noto per le sue collezioni pret-à-porter, o i negozi di sneaker del New Jersey o di Berlino che hanno sfruttato le collaborazioni con bravi designer per trarne un vantaggio competitivo e diventare casi di successo internazionale o, ancora, Luisa via Roma, un negozio di moda di Firenze che, nel giro di pochi anni, è diventato la più conosciuta piattaforma online italiana per i beni di lusso.

«Nel nostro workshop esamineremo anche la legge di potenza che descrive la suddivisione del mondo in due classi e che spiega che le piccole diversità possono produrre una grande differenza», spiega l’organizzatore Christian Lechner. Testimonial sarà lo chef altoatesino a tre stelle Norbert Niederkofler che alle ore 9.30 di sabato mattina, terrà la lezione intitolata “How to become one of the best in the world and how to stay exceptional”.

Tra gli interventi scientifici in programma, il prof. Alfredo de Massis illustrerà i modelli di estrema innovazione di alcune aziende familiari, il prof. Christopher Crawford (Ohio University), spiegherà l’applicazione della sua „Rock Star Theory“, e i matematici di unibz, Daniel Kostner e il prof. Andreas Hamel, per mezzo di modelli matematici, mostreranno come il segreto del successo consista nell’allontanamento dallo sviluppo lineare delle tendenze in atto. Infine, il prof. Alex Weissensteiner interverrà sui modelli asimmetrici nel mondo finanziario e il prof. Gianni Lorenzoni introdurrà la figura di Aldo Manuzio che nel XV secolo aveva introdotto il carattere corsivo.

Durante i due giorni di workshop, i ricercatori sperimenteranno un nuovo approccio allo studio dei casi eccezionali nel mondo degli affari. L’evento, aperto anche a interessati esterni all’accademia, si terrà venerdì 15 dicembre (ore 14 – 19) e sabato 16 dicembre (ore 9.15 – 13.15).

Nella foto: il prof. Christian Lechner della Facoltà di Economia.

Credits
Libera Università di Bolzano