“Craut che?” – innovazione in salsa altoatesina

“Craut che?” – innovazione in salsa altoatesina

Gio, 06/12/2018 - 15:48
Posted in:

Dai prodotti bio del maso di Stefan fino alla “spaghetti western opera”, il portale di lvh.apa per il crowdfunding made in Südtirol conta già diversi piccoli successi imprenditoriali sovvenzionati dal pubblico. Ieri sera la presentazione dell’iniziativa di lvh.apa e di alcuni dei progetti in corso.

Spesso le idee di business mancano di una cosa fondamentale, prima ancora della fattibilità, dell’originalità e del potenziale guadagno, ovvero i fondi per poterla realizzare. A volte, però, la soluzione più semplice a questo problema può diventare quella più ovvia: farsi pagare in anticipo dai clienti stessi. Questo è possibile grazie al crowdfunding, un modello di finanziamento dal basso dove chiunque può far sì che un prodotto, un servizio venga realizzato. Ieri sera alla NOIsteria del parco tecnologico Kathrin Pichler, responsabile del reparto innovazione di lvh.apa, ha presentato la piattaforma Open Innovation & Crowdfunding Südtirol, un sito dove lo stesso concetto di Kickstarter, IndieGogo, Patreon e GoFundMe è stato adattato in chiave locale.

Grazie al crowdfunding sono state realizzate lampade di foglie secche e di marmo, collari smart per animali domestici, e Franziska sta perfino cercando di inscenare un’opera “western”. La campagna di finanziamento “Ausserbrunnerhof” di Stefan Oberkofler, un giovanissimo agricoltore di San Genesio che vuole iniziare a vendere al dettaglio i prodotti del suo orto, ha quasi raggiunto il doppio del suo target prefissato di 12.000€. La piattaforma di Open Innovation & Crowdfunding Südtirol, nel suo piccolo, è già un’eccellenza: quest’estate i responsabili del progetto sono stati invitati alla Harvard University di Boston, per presentare il portale all’interno della “Crowd Academy Convention”.

Il modello di Crowdfunding Südtirol è all-or-nothing: se l’obiettivo non viene raggiunto, i soldi non vengono prelevati dai finanziatori, diminuendo quindi il fattore di rischio. Finora si contano ben 18 progetti approvati dal portale, 4 dei quali non hanno raggiunto la quota necessaria per avviare l’attività.

La lista completa è visitabile al link http://www.crowdfunding-suedtirol.it, mentre qui è possibile fare un rapido check e vedere se la propria idea è adatta ad una campagna di crowdfunding.

Credits
lvh.apa