Febbraio 2018

Pensionati al lavoro e successione nelle PMI, parte il progetto PASSA

ALTO ADIGE Quanti sono gli artigiani che, pur avendo raggiunto la pensione, sono ancora in attività in azienda? E perché lo fanno? A queste domande darà una risposta il progetto “PASSA-Pensionati Attivi e Strumenti di Successione delle imprese Artigiane”, frutto della collaborazione tra CNA-SHV e il Centro per il Family Business Management della Libera Università di Bolzano, che stamane ha vissuto il momento del kick-off nello Spazio Noise del NOI Techpark. Uno studio che si propone come best practice per tutto il territorio nazionale.

Akrat Recycling: spazio per nuove idee

BOLZANO Nella propria officina a Bolzano, la cooperativa sociale Akrat Recycling ricicla legno e tessili, offrendo così un’occupazione a persone in situazioni di difficoltà e che vogliono rientrare nel mondo del lavoro. Nel corso degli anni nella sede di Akrat si sono accumulati numerosi mobili, sedie e tessili; oggetti usati a cui i collaboratori di Akrat con un tocco di creatività e sapere artigianale hanno dato una seconda vita. Ora Akrat ha bisogno di spazio per nuove creazioni.

Internet veloce in tutto l'Alto Adige

BOLZANO Una connessione internet veloce per tutti e funzionante a ogni ora. È quanto viene richiesto dal gruppo  INTESI. «Quello che vogliamo è permettere ai cittadini e alle imprese di accedere a internet veloce in tutto l'Alto Adige. Soprattutto nelle zone rurali la copertura non è ancora garantita. Una connessione al passo con i tempi è un presupposto fondamentale purché le aziende si insedino sul territorio e i privati rimangano in Alto Adige», ha spiegato Andreas Schatzer, Presidente della Piattaforma per il rurale.

Agricoltura, a Bolzano il convegno sull'intensificazione sostenibile

BOLZANO Le sfide dell’agricoltura italiana, tra cambiamenti climatici e attenzione all’ambiente. Questo il tema del convegno annuale di AISSA, l’associazione che coordina tutte le società scientifiche agrarie nazionali. «Nel medio e lungo periodo, per rendere le rese agricole in grado di rispondere all’incremento del fabbisogno alimentare, l’agricoltura dovrà aumentare la produzione.

Export e innovazione: le sfide dello speck altoatesino

BOLZANO Secondo il Consorzio Tutela Speck Alto Adige anche nel 2017, lo speck preaffettato e le confezioni piccole hanno incontrato le esigenze dei consumatori attuali. Lo scorso anno circa il 68% della produzione di Speck Alto Adige Igp è stato venduto in Italia, e di questa percentuale gran parte proprio in Provincia di Bolzano. L’andamento positivo del settore turistico ha influito a sua volta positivamente sul mercato dello speck in Alto Adige. Chi trascorre qui le vacanze, ama infatti portare un trancio di speck in regalo agli amici o acquistarlo per la famiglia.

Produzione della birra, sempre più diffusa in regione

ALTO ADIGE In Italia aumentano costantemente le imprese che producono birra: dall'analisi condotta da Unioncamere sui dati del Registro d'impresa delle Camere di commercio tra il 2012 e il 2017 le aziende salgono da 286 (2012) a 693 (2017). In Trentino-Alto Adige nel 2017 si contano 22 imprese e di queste il 40,9 % sono aziende giovanili con imprenditori sotto i 35 anni e il 13,6 % è in mano femminile. Mentre nel Trentino sono salite da due nel 2012 a 17 nel 2017, nella Provincia di Bolzano il numero è rimasto stabile ed è cresciuto da quattro nel 2012 a cinque nel 2017.

Alto Adige, cresce il clima di fiducia dei consumatori

ALTO ADIGE La rilevazione dell’IRE evidenzia per il terzo trimestre consecutivo un miglioramento del clima di fiducia dei consumatori in Alto Adige. A gennaio il relativo indice si è attestato a +12,6 punti. Questo valore positivo indica che nella popolazione altoatesina vi è una netta prevalenza degli ottimisti per quanto riguarda il futuro dell’economia.

Trovare lavoro in Alto Adige: mai così facile come oggi

ALTO ADIGE A quasi tre settimane dalla presentazione del Barometro IPL - Inverno 2017/2018, l’IPL rilascia i risultati del sondaggio disaggregati per settore economico, ossia il cosiddetto “Focus settoriale”. Il Focus settoriale inverno 2017/2018 mostra come la fiducia dei lavoratori dipendenti altoatesini di trovare un posto di lavoro equivalente sia aumentata in tutti i settori economici, senza eccezione. Rispetto a tre anni fa i giudizi sono migliorati soprattutto nell’alberghiero e nella ristorazione.