Il mercato senza glutine cresce del 30% l'anno

Il mercato senza glutine cresce del 30% l'anno

Lun, 27/11/2017 - 10:11
Posted in:

Leader del mercato italiano è l'azienda altoatesia Dr. Schär

ALTO ADIGE Come riportato nella relazione annuale del Ministero della Salute sulla celiachia che ha preso sotto esame i dati del 2015 l'intolleranza alimentare al glutine colpisce l'1 % della popolazione mondiale. In Italia i casi si aggirono intorno ai 600mila, ma solo intorno ai 183mila risultano diagnosticati. In Alto Adige nel 2015 il numero sale a 1372 rispetto ai 1288 nel 2014. Nella Provincia di Bolzano come anche nel resto d'Italia sono interessate più donne (978) che uomini (394). In Italia la celiachia si concentra soprattutto sulla fascia d'età tra i 19 ai 40 anni (35,12 %).

Secondo l'AIC, l'Associazione Italiana Celiachia, gli italiani all'anno spendono 320 milioni di euro per prodotti senza glutine e un prodotto su tre viene acquistato da chi non è celiaco. L'Osservatorio Agroalimentare (AGR) stima che il mercato cresce del 30% l'anno. E di conseguenza come testimonia il Registro nazionale dei prodotti per celiaci aumenta anche l'offerta di prodotti che dal 2001 al 2016 sale da 281 a 6.500. I prodotti si possono acquistare nelle farmacie e nei supermercati e di solito costano di più degli altri alimenti offerti. In Italia esiste anche un bonus mensile del quale possono usufruire le persone celiache che varia da regione a regione.

Leader del mercato è l'azienda altoatesia Dr. Schär che copre circa il 46 % delle vendite in Italia e offre quasi 140 prodotti gluten free che vende soprattutto in Germania, Austria, Svizzera o Spagna. Dispone di varie sedi tra cui in Germania, Spagna, Austria, Francia e Stati Uniti e impiega 1.250 persone in tutto il mondo. Nel 2016 ha fatturato 335 milioni di euro.

Credits
EconomyST