Verso una migliore conciliazione di famiglia e lavoro

Verso una migliore conciliazione di famiglia e lavoro

Mar, 28/11/2017 - 17:52
Posted in:

"Audit famigliaelavoro": fino ad oggi 66 aziende altoatesine hanno aderito all'iniziativa

ALTO ADIGE Sono molte le misure che le aziende o organizzazioni possono intraprendere per migliorare la conciliazione di famiglia e lavoro dei loro dipendenti: orari flessibili, agevolazioni per gli acquisti per i familiari o la scelta di familiari per quanto riguarda tirocini e lavori feriali. Sono iniziative che portano dei benefit ai dipendenti, ma soprattutto all'azienda stessa che così subisce meno cambio di personale, accresce la motivazione e l'efficienza del dipendente ed aumenta l'attrattività dell'azienda per giovani talenti.

L'"audit famigliaelavoro" è un'iniziativa nata nel 2008 grazie all'impegno della Camera di commercio e l'Agenzia per la famiglia ed è volta ad accompagnare le aziende e le organizzazioni che vorrebbero migliorare la conciliazione famiglia e lavoro dei propri dipendenti. Si tratta di una certificazione che si ottiene dopo un processo che dura più anni. Durante questo periodo vengono elaborate insieme a degli auditors misure per una gestione del personale family friendly. Seguono due ricertificazioni per ottimizzare e consolidare il processo. Le aziende e le cooperative interessate possono richiedere un contributo del 50 percento dei costi.

Ad oggi 66 imprese hanno aderito all'iniziativa. Tra le aziende sensibili alle esigenze familiari: il Gruppo Alperia, Assibroker International, Ecorott, la Camera di commercio di Bolzano, la HOPPE SPA, Hotel Ortlerspitz, Hotel Tyrol, Ivoclar Vivadent Manufacturing, l'Associazione cristiana famiglie sudtirolesi, l'azienda agricola Lechner Herbert, Lechner Trans, la Cassa Rurale Oltradige, R.W. Grass, Sarner Holz, il Convitto Antonianum, Schwabe Pharma, Learning Center, Paideias Onlus, Spedition Mayr Manuela, la Banca Popolare dell’Alto Adige e Zeni Carlo elaborazione dati.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Camera di commercio di Bolzano (Tel. 0471 945 642) oppure l'Agenzia per la famiglia (Tel. 0471 418 375).


 

Credits
Pexels