9 milioni per la ricerca scientifica

9 milioni per la ricerca scientifica

Lun, 10/09/2018 - 16:05
Posted in:

Definito il piano di investimenti per l’innovazione e la ricerca a favore dei laboratori tecnologici. Entro il 2020 il fondo verrà suddiviso tra EURAC, Unibz, Laimburg e Eco Research.

ALTO ADIGE Prosegue il programma di finanziamento all’innovazione, denominato “Capacity building per lo sviluppo e le competenze”. L’obiettivo definito nel febbraio scorso è quello di rendere l’Alto Adige un polo scientifico competitivo, attraverso il sostegno monetario dei suoi maggiori centri di ricerca. I progetti attualmente in corso puntano al potenziamento delle risorse locali, e coinvolgono i settori delle tecnologie verdi e alpine, il settore agroalimentare e quello dell’automazione.

Il programma coinvolgerà i quattro principali istituti scientifici altoatesini, ovvero EURAC, Unibz, Laimburg ed Eco Research, per la durata di 3 anni e un budget complessivo di 9.366.647€. Di questi, circa 4 milioni sono già stati erogati nel corso del 2018. Si punterà ad ampliare e rafforzare sia i centri di ricerca all’interno del NOI Techpark, sia i due nuovi laboratori fondati rispettivamente da Laimburg (SensLab) e da EURAC Research (Hylab).

Alcuni esempi. I centri di ricerca della LUB stanno svolgendo ricerche sulla dispersione dei pesticidi e sulla sicurezza dei trattori operanti su pendii ripidi. SensLab conduce attualmente un processo di analisi sensoriale per la determinazione della provenienza dei prodotti alimentari. Hylab, infine, sta mettendo a punto un procedimento per testare le caratteristiche idrotermiche dei materiali da costruzione.

 

Credits
Pixabay